Caricamento...
Strazza Lucio
Strazza Lucio
03/03/1954 - 23/01/2011
Scabari Lorella
Scabari Lorella
13/11/1959 - 07/06/2001

Un anno fa ci siamo salutati in questo modo…

“Papà, Lucio, Vecchio… e in quanti altri modi mi piaceva chiamarti. Chiamarti anche per un semplice saluto, per chiederti un consiglio, per ricevere una semplice attenzione, ma anche per semplicemente poter sentire la tua voce.
Papà la mattina eri la prima persona che vedevo appena aprivo gli occhi, e la sera l’ultima che salutavo prima di chiudermi nella mia cameretta.
Ti alzavi la mattina e la tua preoccupazione era di sistemare i “TO BUTINI”: la colazione, la cartella di Leonardo, la mia borsa del lavoro, le nostre chiavi, le nostre scarpe e borse del calcio sempre impeccabili, i soldi sulla tavola… tutto in mano ci mettevi per essere i figli perfetti agli occhi di tutti. E te, lavoro mattina, pomeriggio e sera: 3-4-5 … forse ho anche perso il conto dei lavori che facevi per non farci mancare nulla.
Aiutavi tutti, anche chi non conoscevi, perché per te l’importante era vedere contenti tutte quelle persone che avevi vicino, anche solo per un breve scambio di battute che non si protraeva più di 5 minuti. Con il tuo modo di fare facevi sentire tutti a proprio agio, chiunque si trovasse davanti a te. Tutte le persone che incontro in questi giorni si chiedono il perché e non riescono a credere che una persona con tanta voglia di vivere possa essere ormai lontana da noi. Io però sono certo che te non sei lontano da noi, io ti sento dentro di me, sento la tua forza dentro. Papà se oggi sono la persona che sono diventato lo devo a te e a mamma.
Quando guardo mio fratello mi sembra di riviverti: è la tua fotocopia, ha la stessa voglia di vivere tua, la stessa voglia di stare tra la gente, di parlare e di non arrendersi davanti a nulla.
Leonardo ricorda che papà era fiero di te, me lo ripeteva giorno dopo giorno. Aveva paura di crescerti da solo senza mamma, ma guardati… sei uno spettacolo agli occhi di tutti…
Papà mi fermo qui perché so che a te non sarebbe piaciuto piangere, né ricordare il passato. Tu vorresti vederci tutti sempre e solo con il sorriso sulle labbra.
Davanti a tutti ripeto a voce alta quanto ti ho già sussurrato nel sonno di queste ultime notti: Vecchio per me e per Leonardo sei stato il migliore PAPA’ e amico che si possa avere vicino, il migliore esempio da seguire.
PICCOLO GRANDE UOMO… ti porterò sempre nel mio cuore, orgoglioso di averti come padre.
Salutaci mamma, un abbraccio.”


Molte sono le notti trascorse e molte sono le giornate iniziate con la speranza di potervi riabbracciare dopo un brutto sogno…. ma è purtroppo questa la nostra quotidianità, questa è la nostra vita senza due persone Grandi come voi. La cosa che ci da la forza di poter andare avanti sono i vostri volti; i volti di due persone semplici-semplici, che vivendo il loro amore ci hanno donato la possibilità di essere qui oggi a vivere una esperienza unica: la vita.
Vi lascio con le parole dell’ormai vostro “ometto” Leonardo …: “Ciao Papà, un saluto grande grande dal cuore. Sei e rimarrai sempre per me il Mito: spero tu possa essere altrettanto fiero di me. Nella nostra casa è ancora presente la tua allegria! Saluta Mamma.”

Fam. Veronese

domenica 5 febbraio 2012
Lucio e Lorella... siete sempre nei nostri cuori. Loris Daniela Sara Sonia


Tuo fratello Roberto

domenica 5 febbraio 2012
Quando a 15 anni sei "partito" per la tua nuova vita e sei andato dalla Nonna al Pozzo, ero talmente piccolo e smarrito che mi sembrava di averti perso. Diventando grandi, le nostre strade si sono nuovamente incrociate, e tutti i momenti passati assieme, le telefonate, le sofferenze, le gioie, le vacanze, resteranno scolpite per sempre nella mia memoria. Dai un bacione a Lorella, e da lassu' gustatevi e proteggete i miei bravi e splendidi nipoti Ale e Leo.


Davide

giovedì 2 febbraio 2012
Carissimo Lucio, tante volte ci siamo incrociati sotto casa o aspettando l'ascensore... Attimi, pochi minuti, ma sempre due chiacchiere piacevoli con una persona vera e sincera... Rileggendo le bellissime parole di Alessandro dispiace non averti conosciuto meglio, ma sono convinto che ci saranno altre occasioni... Saluta tanto Lorella!!


Barbieri Gianni

lunedì 30 gennaio 2012
Sei Sempre nei nostri cuori, amico, collaboratore e persona speciale.......Non ti dimenticheremo mai. Famiglia Barbieri Gianni


Carlo

sabato 28 gennaio 2012
Ciao Lucio,spero di rivederti il più tardi possibile,ma hai comunque lasciato un grande vuoto! ps: salutami tua moglie e spero che lassù siate felici.



Il tuo ricordo

Lascia il tuo saluto


Inserisci somma:    =

Ti ricordiamo che il tuo messaggio sarà inviato ai familiari che avranno la facoltà di validare o meno il tuo ricordo.

Youtube

Collega un video Youtube, inserendo il codice

Vimeo

Collega un video Vimeo, inserendo il codice